Museo Pepoli

MUSEO PEPOLI - La sede museale è il trecentesco ex convento dei Padri carmelitani, ampiamente rimaneggiato tra il Cinquecento ed il Settecento. Esso è contiguo all'importante Santuario della SS.ma Annunziata, dove è conservata e venerata la statua di marmo della "Madonna di Trapani", opera concordemente attribuita a Nino Pisano (metà sec. XIV ca.).

Il museo illustra, insieme alle collezioni di pittura e di scultura, lo svolgimento delle arti figurative nel territorio trapanese con particolare riferimento alle arti decorative ed applicate, nelle quali la Città di Trapani primeggiò soprattutto per quanto riguarda il settore delle opere in corallo, della maiolica, degli ori, degli argenti e della scultura presepiale. Al suo interno, inoltre, possiamo trovare una collezione di dipinti, fra cui una tela di Tiziano (Stimmate di San Francesco), una Pietà di Roberto d'Oderisio; notevoli e importanti sono i cimeli Risorgimentali, fra cui alcuni dei garibaldini, e il tesoro della Madonna, frutto di numerose donazioni di fedeli alla Madonna di Trapani (non tutto però è in esposizione). Si segnalano anche alcuni reperti archeologici, provenienti dai siti storici della provincia Trapanese. In bella mostra, anche una ghigliottina originale di epoca Napoleonica.